Una scintilla d’oro

Indecifrata voglia straripante
travolge la vita
catturando la colomba
nascosta nel bosco dell’amore.

kemeny

Tomaso Kemeny
Una scintilla d’oro a Castiglione Olona
e altre poesie
le Ginestre

Ma fu lì che
sentìi sgorgare le acque in grado di
risanare il mondo e vidi
tempi in cui i figli della donna
e dell’uomo ritroveranno
il rispetto di sé
chiudendo i commerci con la morte.

I versi di Tomaso Kemeny realizzano il sogno mitomodernista di determinare corrispondenze tra le varie forme di espressione artistica anche nel miraggio di un’utopia che sappia prospettare un futuro reso intenso dalla reinvenzione dell’eroico, dell’eretico e dell’erotico. Così a Castiglione Olona il condottiero magiaro Giovanni Hunyadi, che sconfisse e fermò l’armata turca a Belgrado (1456), ritorna in vita da un affresco di Masolino da Panicale; così come l’arte musicale di Mozart, Schumann, Liszt, Rossini, Poulenc e Henry Cowell, performata in modo memorabile dal pianista Antonio Ballista il 17 novembre del 2009 alla Casa della Poesia di Milano, torna sulle pagine del libro in forma di parole e l’aura della prosa di Henry Miller, figurato in versi, concorre a rivitallizzare, un panorama storico ed esistenziale oscillante tra lo stremato e il catastrofico.

:::
acquista Una scintilla d’oro su ibs.it «

kemeny

:::
casa editrice effigie la poesia

:::
casa editrice effigie il catalogo

Annunci

Tag: , , , , , , , , ,