Posts Tagged ‘Notizie dall’esilio’

Mariella Mehr

15 ottobre 2013

· Accusata
· Labambina
· Notizie dall’esilio
· San Colombano e attesa


Io nomade, vittima della pulizia sociale svizzera
I libri di Mariella Mehr: sottratta alla famiglia come altri 6oo piccoli rom
[Paolo di Stefano, Corriere della Sera]

Mariella Mehr è nata a Zurigo nel 1947. Di etnia Jenisch, ha subito persecuzioni in nome del programma eugenetico promosso dal governo svizzero nei confronti dei figli appartenenti a famiglie nomadi. Da bambina piccolissima fu sottratta alla madre e assegnata in periodi diversi a varie famiglie e a tre istituzioni educative. Lo stesso accadde quando fu lei a diciotto anni ad avere un figlio, che le fu tolto. La rabbia contro le istituzioni sviluppò in lei uno spirito ribelle che la condusse a subire quattro ricoveri in ospedali psichiatrici e quasi due anni di carcere femminile. Dal 1975, come giornalista, ha scritto molti articoli
di denuncia. Ha pubblicato diversi romanzi e quattro libri di poesia. In traduzione italiana: il libro autobiografico Silviasilviosilvana (Guaraldi 1995), i romanzi Il marchio (Tufani 2001), Labambina (Effigie 2006) e Accusata (Effigie 2008), le raccolte poetiche Notizie dall’esilio (Effigie 2006), San Colombano e attesa (Effigie 2010); l’antologia Ognuno incatenato alla sua ora (Einaudi 2014).

·

:::
casa editrice effigie la poesia

:::
casa editrice effigie il catalogo

Notizie dall’esilio

13 ottobre 2013

Mariella Mehr

Mariella Mehr
Notizie dall’esilio
Traduzione di Anna Ruchat
Traduzione in lingua rom di Rajko Djurić
le Stellefilanti poesia

Oft singt mir der Wolf im Blut,
dann wird mir warm
in einer fremden Sprache.

Spesso canta il lupo nel mio sangue
e allora l’anima mia si apre
in una lingua straniera.

O ruv butivar an mor rat gilabel,
trujal mande o tatipe buvljol
an jek gadžikani čhib mor lav ačhol.

In questa raccolta risuona un visionario, a volte allucinato grido di dolore sul confine della follia. Un appello all’ascolto che non cerca consolazione nel linguaggio, ma usa la lama del paradosso per far emergere nei paesaggi, nei corpi, nel firmamento, i bagliori di un senso perduto, aprendo uno spiraglio sulla spietata ipoteca del quotidiano.

acquista online Notizie dall’esilio

.

:::
casa editrice effigie la poesia

:::
casa editrice effigie il catalogo